Importare segmenti Strava su dispositivi Garmin

Inauguriamo questa nuova rubrica Guide e Tutorial con un articolino che semplificherà di molto la vita dei protagonisti di Strava.
Strava si sa, al giorno d’oggi è molto utilizzato, molto amato ed il suo utilizzo è in costante crescita. Seppur limitato all’utilizzo su dispositivi come Smartphone e Smartwatch, la sua semplicità ha colpito il cuore di numerosi Bikers. Fra le funzioni più amate dunque è presente quella dei Segmenti.

Cosa sono i Segmenti in Strava?

Strava permette di selezionare una porzione di Mappa, un segmento appunto, e poter creare un archivio personale e storico di chiunque vi transiti sopra. Ciò è molto utile per confrontare le proprie prestazioni e provare a migliorarsi, ma anche a sfidarsi con i propri amici, compagni di squadra e non. Inoltre la possibilità di fissare degli obiettivi rende molto più accattivante il loro massiccio utilizzo. Nonostante ciò sono veramente pochi i dispositivi GPS che riescono ad interfacciarsi con i dati raccolti dai server Strava. Fra questi, è venuta in soccorso di noi corsaioli, Garmin, che ha lanciato sul mercato nuovi dispositivi in collaborazione con Strava appunto, che permettono di utilizzare i dati dei segmenti, consultarli in tempo reale sul display del dispositivo, scaricarli, gestirli, archiviarli.
Bene, la realizzazione di questo Tutorial dunque non avrebbe motivo di esistere se non fosse che questa collaborazione fra le parti disponga di un importante limite. L’utilizzo e la visualizzazione Live dei segmenti è utilizzabile solo per chi dispone di un account Premium con canone mensile.

Per fortuna da un po di tempo è nato un servizio On-Line che ci permetterà di mettere una pezza a questo inconveniente. Si chiama Gniza Segmenti Builder e la sua funzione è quella di estrapolare in un file i dati di un segmento quali, Leader, Tempi, Tentativi, Classifica, Pendenze e tutto ciò che i segmenti di Strava son capaci di contenere.

Come procedere?

Per prima cosa effettuiamo il Login al nostro Account Strava e posizioniamoci col mouse sulla voce del menu Dashboard >> I Miei Segmenti se il segmento da utilizzare è stato da noi creato, oppure su Esplora >> Ricerca Segmento qualora decidessimo di metterci alla prova su un nuovo segmento fra quelli disponibili nella ricerca.

A questo punto posizionate il puntatore del mouse sulla barra degli indirizzi e copiate l’intera URL o semplicemente il codice identificativo del segmento, per intenderci la parte numerica al termine dell’URL stessa (Es. https://www.strava.com/segments/13949682).

A questo punto ci viene in soccorso il servizio offerto da Gniza. Rechiamoci sul sito http://gniza.org/segments ed incolliamo (o digitiamo) nel campo in alto l’intera URL del segmento o l’identificativo annotato e clicchiamo su Search. Ci verranno mostrate tutte le informazioni contenute nei server Strava per quel dato segmento pronte per essere esportate. Prima di fare ciò però occorrerà selezionare dalla lista il tempo per il quale si deciderà di confrontarci. Questo potrà essere il nostro nome nel caso in cui si tratti di un segmento già utilizzato. Questa scelta è più specifica se si vuole solo migliorare la propria prestazione, tralasciando il tempo del leader della classifica generale. Oppure è possibile (consigliato) cliccare sul nome del leader appunto, chiunque esso sia, ed utilizzarlo come riferimento massimo per provare a battere questa prestazione. In entrambi, o altri casi, è comunque possibile selezionare dalla casella a destra Selected Times uno o più obiettivi per questo segmento.

Fatto ciò clicchiamo su Export as FIT-File e salviamo il file generato sul PC.
Adesso non ci resta che collegare tramite cavo il nostro Garmin al PC o Mac, selezionare la cartella Segments e copiarci dentro il File. Ecco fatto! Accedendo alla sezione Allenamenti >> Segmenti* direttamente dal nostro dispositivo, sarà possibile scegliere ed attivare il segmento da utilizzare, così facendo lo stesso verrà segnalato con una notifica man mano che ci avvicineremo durante i nostri allenamenti.

Buone pedalate…

*Per il corretto utilizzo delle funzioni del proprio dispositivo, fare riferimento al manuale d’uso specifico.

Sponsored By

administrator

Site & Forum Admin

Potrebbero interessarti anche...

14 Risposte

  1. Enrico ha detto:

    Cavolo, esattamente quello che cercavo di fare da tempo guida perfetta grazie 100000

  2. Antonio ha detto:

    Salve, complimenti per l’articolo.
    Sono riuscito ad utilizzare il tutto per solo una settimana, importando i segmenti sul mio nuovo 520 e il tutto funziona alla perfezione.
    Da qualche giorno pero’ il sito http://gniza.org/segments non funziona piu’.
    Esiste una alternativa per fare quello che permetteva il sito in questione?

    • administrator ha detto:

      Ciao Antonio e grazie per averci visitato. Siamo a conoscenza del temporaneo problema riscontrato sul sito da noi segnalato. C’è di positivo che è una cosa temporanea poiché non possono interfacciarsi ai dati di Strava a causa del campio delle API Keys. Un servizio simile lo offre il sito P729.com ma non avendolo testato non possiamo garantire

  3. Francesco Zanetti ha detto:

    Come posso importare tutti i segmenti “preferiti”…quella con la stella in evidenza senza fare il passaggio di ogni segmento singolarmente? Grazie mille! Ciao

  4. lorenzo ha detto:

    buondì! ormai sono diversi mesi che gniza non funziona più e mi chiedevo se posse possibile sfruttare i 30 giorni di prova dell’account premium per scaricare tutti i segmenti preferiti, e se si in che modo procedere…Grazie

    • administrator ha detto:

      Come detto su, i segmenti preferiti di Strava non vengono direttamente importati nel Garmin, ma lasciando il telefono connesso e collegato in Bluetooth al Garmin, se hai l’account Premium vedrai live avvicinamenti e progressi

  5. Camillo ha detto:

    Non funziona da mesi gniza ahinoi… che ne dite di fare un nuovo articolo con un nuovo programma che lo sostituisce ? 😉

  6. Lorenzo ha detto:

    Ci sono novità per un nuovo strumento che sostituisca gniza che non funziona? Grazie!

    • administrator ha detto:

      Ciao Lorenzo, abbiamo effettivamente testato un metodo alternativo ma purtroppo non ha dato i risultati sperati. Per il momento consigliamo di attivare il mese gratuito di Strava Premium sperando che una soluzione esca fuori in tempi celeri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *